Va bene la creatività in cucina, anzi è sacrosanta, così come è più che lecito cimentarsi con l’ideazione di nuovi cibi e nuove ricette. Il rischio che la situazione sfugga di mano, però, evidentemente è fin troppo concreto.

E la dimostrazione arriva da Mr. Holmes Bakehouse, catena con sedi a Los Angeles, San Francisco e a Seoul che ha ideato nonché inserito nel proprio menu quotidiano il California Croissant, ovvero il primo crossushi della storia.

Come si può facilmente intuire dal nome, il crossushi deriva dall’incontro fra un classico croissant francese e il sushi. L’aspetto esteriore, naturalmente, non ha nulla di nuovo. Quando però si dà il primo morso, ecco che fa capolino l’inedito ripieno a base di salmone, wasabi, zenzero, semi di sesamo e alga nori. Il salmone, doveroso specificarlo, non appartiene alla stessa tipologia che caratterizza la cucina tipica giapponese: non è crudo, bensì affumicato. Dal laboratorio di Mr. Holmes Bakehouse suggeriscono di arricchire il crossushi con un’annaffiata di salsa di soia (su un lato), giusto per non farsi mancare nulla. Siamo sinceri: questa novità difficilmente potrà convincere i palati italiani. Che poi viene da chiedersi quale sarebbe il momento giusto per concedersi, eventualmente, il fantasioso ibrido. Di prima mattina, insieme al caffè? Il pomeriggio, accompagnandolo con un tè bollente o una spremuta d’arancia? Oppure potrebbe addirittura diventare protagonista di uno dei due pasti principali? Pausa pranzo: “Io prendo un crossushi e un’insalata mista, e tu?

In America molti di quelli che hanno provato il crossushi sono entusiasti. Pare che il netto contrasto di sapori e le bizzarre associazioni che lo caratterizzano funzionino. Secondo alcuni l’asso vincente è proprio il salmone affumicato, dal sapore ricco ma elegante. Il wasabi è presente in piccole quantità e lo stesso dicasi dello zenzero; l’alga nori è invece la ciliegina sulla torta. Noi ridiamo e scherziamo, ma c’è chi davvero prende il crossushi insieme al tè e pubblica le foto su Instagram. E se a volte avete fatto la battuta “mangerei sushi pure a colazione”, adesso avete la possibilità di passare dalla teoria alla pratica. Certo, ci sarebbero parecchi chilometri da fare, ma durante una vacanza potrebbe capitare. Chissà.

Fonte: AgroDolce

ristorante stellato piemonteristorante stellato asti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

+ info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close